Roberto Musanti MIT 07

Glitch, postumano, isolazionismo: appunti inorganici. (ovvero: ma dove va la musica elettronica ?) roberto musanti, Nov 2007

Volendo tracciare il percorso di una possibile mappa che faccia il punto su alcune tendenze dell’arte elettronica degli ultimi decenni, le tre categorie genericamente indicate nel titolo del presente scritto possono, forse, fungere da bussola per orientarsi e perdersi in quell’universo estetico/tecnico che ha, nel bene o nel male, posto le premesse dell’attuale.
I tre termini, da leggersi rigorosamente non in sequenza, costituiscono le linee guide di questi appunti, riflessione asistematica sul dopo e, quindi, sul da farsi, anzi sul non riflettere.
Dei tre solo l’ultimo, forse, mantiene il più saldo legame con l’umano e, non a caso, nel suo manifestarsi meno sociale, l’atomico corpo senza organi.
C’è tutta una corrente, infatti, della produzione elettronica più o meno recente che si riferisce proprio a questa categoria, il glaciale, anzi, la ferma volontà di non comunicazione che è qualcosa di più del solipsismo, è la sottrazione portata alle estreme conseguenze, non capitolazione ma lucida presa d’atto della irrevocabilità della condivisione, rinuncia, quindi, ad una partecipazione a quel gioco delle parti a cui si è ormai ridotto il meccanismo inceppato della comunicazione sociale.
Paradossalmente quello che scaturisce da questa scelta è spesso l’aspetto meno irritante per il gusto comune, in questo c’è, almeno, la consolazione di aver colto nel segno, cartina di tornasole di una volontà posticcia molto poco convinta, già disposta a rinunciare, pur di non compiere lo sforzo di identificare una entità diversa dal sempre
uguale.Non è tanto il post-mortem che dovrebbe colpire, la rigidità dei corpi morti è metabolizzata attraverso i serial seriali che hanno scelto, in questo senso, bene le luci, ma in qualche modo stupisce che costi cosi poco rinunciare alla messa in scena.
Andando avanti per questa strada si potrebbe proseguire all’infinito, infatti i suoni si distendono progressivamente, si dilatano, divengono monodimensionali, un segmento da quì all’infinito, una semiretta, appunto, di cui stranamente con si conosce non tanto la fine, quanto l’inizio, le coordinate del punto 0,0 che non è ancora la nuova origine perché non è più la vecchia.
Bene allora riferiamoci a questo secolo passato inutilmente, un tempo si parlava di fasce sonore, le fasce sonore, l’incontro di fasce sonore, certo era su ben altri presupposti che si tessevano quelle, mito assoluto, delirante, volontà di potenza, illusione di controllo, è tutto sotto controllo, sistema di controllo, tecnologia, scienza, umanesimo, allora, ora perdute per sempre, eppure è lì che è iniziato, nella musica elettronica, si intende, prima c’erano gli elementi, c’era il vento che aveva già soffiato 1000 milioni di anni, c’era quel particolare suono, che so, un gong, ad esempio, un colpo, dal silenzio, un colpo, il suono inizia, attacco rapido, quindi inviluppo percussivo avrebbero poi spiegato, esatto, poi il suono diminuisce di intensità, fino a raggiungere, asintoticamente, il silenzio;
Quindi, ricapitolando, dal niente al niente, eppure no, così sarebbe stato troppo facile, a cosa sarebbero serviti allora i lumi, a quale scopo la conoscenza, ammettere di essere come quell’ominide che aveva fatto risuonare quella percussione, solo sperduto, nella savana, cercando di farsi coraggio, non è più tempo ora abbiamo tutti gli apparecchi, è tutto sotto controllo, allora uno, due, tre via, scompongo lo spettro del suono, calcolo la traiettoria di ogni singolo elemento della mia analisi, ecco, si, ne ho il controllo, allora mi spingo oltre infilo le mani direttamente dentro, tanto non me le sporco, sono solo numeri ed ecco che taglio un po’ di qua, aggiusto un po’ di là, rovescio infine il tutto ed ecco la mia bella fascia, l’horror vacui è scongiurato, il silenzio non sarà mai più.
Bei tempi quelli, in cui fisici, musicisti, poeti, pensatori si incontravano per creare la nuova musica, mettevano insieme le loro cose, i loro strumenti, io porto un oscillatore, tu porti il testo, lui un po’ di semiotica, qualcuno penserà alle birre, bene allora abbiamo tutto, che illusione, mai inganno fu più profondo e fatale, col senno del poi è facile, ma, in fondo, era già tutto scritto.
Sono queste, quindi, le premesse da cui l’isolazionismo non parte, ciò che andrebbe chiarito è se si tratta maggiormente di motivazioni filosofiche, tecnologiche, politiche o mistiche, fatto sta che il fenomeno mette d’accordo molti, e forse 10
nenziale della capacità di immagazzinamento dei dati è in antitesi con la sfumatura, il discreto non ammette semigradi, è dicotomico appunto, tutto quello che non sta ne di qua ne di là non esiste proprio, un po’ la rappresentazione della società in cui viviamo.
E’ in questo cambio di prospettiva che si pone il glitch, in una nuova prospettiva in cui tutto è sezionabile, commensurabile, numerabile appunto, che si tratti di un ritorno ai tempio dell’ignoto e dell’oscuro ?
Ogni corrente o moda che si rispetti ha vita breve, è effimera, e alcune delle categorie che abbiamo introdotto hanno ampiamente esaurito il loro ciclo, ciò non di meno restano presenti, dobbiamo allora chiedercene il perché, il problema sta, a mio avviso, nella mancanza di prospettive che caratterizza l’attuale, siamo passati dalla conquista dello spazio a quella dell’Iraq, questo non
per questa ragione che non viene, ancora, considerata musica, sento un rumore, cos’è, un rumore ?
Ben altra traiettoria è quella tracciata dal fenomeno ‘glitch’, il glitch, termine preso in prestito dal gergo tecnico, atto a indicare un malfunzionamento della macchina, associato ai sistemi digitali, contempla la teoria degli errori non lineari, è il rovesciamento del bello, il bel suono, dammi un si, il glitch ti dà il no, non è tanto la negazione della comunicazione in quanto tale, è piuttosto uno spostamento di attenzione dal soggetto principale a quello marginale, anzi allo scarto, al refuso, certo anche gusto del brutto, in questo senso c’è anche il post-punk, ma fondamentalmente decentramento, destabilizzazione, il soggetto è decentrato, ma il soggetto era già così poco interessante e noioso che l’oggetto che per un attimo appare da questo spostamento di traiettoria non è più considerato un disturbo ma il fuoco stesso dell’attenzione, ho perso le coordinate del mio fuoco ma questo fuori fuoco, questo errore, è molto più interessante, si è rotto il giocattolo ma così è più divertente.
Certo messa così può aprire derive ludico/regressive, e infatti le apre, qualcuno si è addirittura inventato il glitch-pop, ma in un’epoca in cui pianisti minimalisti d’accatto e fuori tempo massimo mandano platee oceaniche in delirio e vengono nominati eroi nazionali, questo non mi sembra poi così disonorevole, il vero problema è semmai il pericolo di farsi maniera, si, perché la maniera è sempre pronta a riterritorializzarsi sul differente per recuperarlo, in fondo ormai abbiamo recuperato tutto, tutto è recuperabile, più dell’assuefazione, la riproposizione ostinata dell’orripilante ci ha ha finalmente resi così sensibili da non poter più sopportare la vista di un tramonto o di un cielo stellato, non parliamo poi di entrambi.
Spostamento dell’attenzione, quindi, decentramento, deterritorializzazione, e proprio in questi termini che il glitch si pone, quindi, come campo di sviluppo privilegiato del post-umano, che infatti lo precede, potremmo porla così: organico/disorganico, umano, cyborg, post-umano, glitch, tanto per semplificare, in effetti l’errore digitale è antinomico, riflettiamo un attimo su questo aspetto: la riflessione sulla dicotomia tra il continuo e il discreto è puro esercizio per cattedratici un po’ desueti, di fatto il salto è già stato compiuto da parecchio tempo, è in corso una digitalizzazione totale, ora è il nostro rapporto con il continuo a risentirne, il concetto stesso di infinito si pone in prospettive totalmente differenti, anzi non si pone affatto, la crescita espo può essere indolore e senza conseguenze, spontaneamente viene da pensare che chi ci ha preceduto abbia commesso degli errori.
La spregiudicatezza con cui gli ex paladini della nuova musica sono passati ai centri di potere fa si che da un po’ di tempo a questa parte, le cose più interessanti nell’ambito dell’arte elettronica avvengono lontano dalle sedi ufficiali, e, nello specifico, della musica elettronica, abbiano prodotto più idee settori di nicchia, come alcune etichette inglesi e tedesche, che grossi e blasonati festival e biennali varie. Ma non divaghiamo, torniamo al punto, quali prospettive per l’inorganico e il suo sex appeal ? Quali speranze per il gusto del pubblico e del musicista, perfino ?
Se guardiamo al presente non c’è da farsi grandi illusioni, la tendenza consolidata è quella del “grande evento”, che sarebbe a dire l’ammassamento, dopo la società di massa, e dopo la cultura di massa, si è passati direttamente ad ammassare letteralmente la massa per farne, appunto, massa, e un po’ questa, fondamentalmente, la teoria e la prassi del “grande evento” che, per il resto, non presenta sostanziali differenze rispetto a quelle che l’ hanno preceduta, che si tratti di gelidi mostri bizzarramente agghindati e dei loro riti paranoici per un pubblico autistico o delle trovate acustico-sportive per mettere insieme gente comune.
In parte, d’altronde, le categorie del post-umano, l’estetica della macchina, il cyborg, fanno fatica a stare dietro al quotidiano, che se le lascia alle spalle facendole diventare, loro malgrado, se non pezzi da museo, quantomeno articoli di modernariato. E’, in un certo senso, il ripiegarsi del tempo su se stesso, la proliferazione di immagini, di suoni, di oggetti, sta saturando tutto lo spazio, che al contempo si contrae, non c’è più spazio, forse la globalizzazione è questo, la saturazione dello spazio. Di contro si continua a parlare di nuove tendenze, le nuove tendenze della musica elettronica, le nuove tendenze dell’arte digitale, tutto ciò è grottesco, e fa orrore pensare a come l’ instupidimento che questo provoca lasci campo libero alle scorribande dei vandali del pensiero e mortifichi le coscienze, in special modo delle nuove generazioni.
Ipotesi di possibili vie di fuga se ne possono avanzare diverse, sicuramente la specializzazione, conseguente al chiudersi in un mondo autoreferenziale, perpetrata ostinatamente dagli operatori della musica elettronica colto-accademica da diversi decenni, e ai quali l’ammonimento di Shaeffer è passato sopra la testa, non giova né a loro né al pubblico, il cui gusto musicale del pubblico si è fermato, infatti, a più di un secolo fa, è altrove perciò che bisogna rivolgersi.
La tendenza sarà, probabilmente, quella di una sempre maggiore convergenza tra le varie forme espressive dell’arte elettronica, che forse un giorno sarà unitaria, senza più distinzioni estetiche e sociologiche tra musica, videoarte, installazioni eccetera.
Certamente le categorie fondanti andranno ricercate in altri territori, abbandonando, finalmente, gabbie mentali quali forma, coerenza, comunicazione, per battere quei sentieri aperti dalle riflessioni del ‘900, e il cui tentativo di chiusura non andrà a buon fine, restituendogli così la dignità che gli spetta.

2 Comments

  1. Cialis Ou Acheter Internet [url=http://propeus.xyz/buying-propecia.php]Buying Propecia[/url] Cephalexin Chlamydia Genericos De Propecia Comprar [url=http://nolva.xyz/nolvadex-for-sale-online.php]Nolvadex For Sale Online[/url] Levitra Tabletten Nebenwirkungen Priligy 90 [url=http://buyzol.xyz/generic-zoloft-pricing.php]Generic Zoloft Pricing[/url] Buy Zithromax Over Counter Frontal Hair Finasteride Propecia [url=http://buykama.xyz/order-kamagra-gel.php]Order Kamagra Gel[/url] Levotiroxina Mexico Pharmacy Kamagra Oral Jelly 200mg Australia [url=http://cial1.xyz/cialis-to-buy.php]Cialis To Buy[/url] Cialis Usa Viagra American Distrubution [url=http://cytobuy.xyz/cytotec-200mcg-price.php]Cytotec 200mcg Price[/url] Acheter Cialis Pas Cher En Ligne Vasotec [url=http://doxyc.xyz/doxycycline-price.php]Doxycycline Price[/url] Propecia Musculo Propecia Sinopsis [url=http://prope1.xyz/propecia-online.php]Propecia Online[/url] Amoxicillin Children Dose Acquisto Viagra Forum [url=http://furos.xyz/buy-lasix-online-usa.php]Buy Lasix Online Usa[/url] Propecia Consecuencias Apply Now A cash advance is a fast and easy short term solution with ACE Cash Express. Invites will be limited and UK only please join our mailing list if youre interested in hearing once its live no it doesent i recently sold some of the original releases and made Reply Busking try painting fence pannels for family of friends pound a pannel quick cash Reply Im not sure Id see myself as a con artist. [url=http://nowfastmoney.com]payday loans for bad credit[/url] During the holiday season when individuals and families may be experiencing added financial stress the Pennsylvania Department of Banking and Securities urges consumers to avoid the lure of easy money loans from unlicensed outofstate lenders.This line made me laugh http://www.Achat En Ligne Misoprostol [url=http://buycheapdapoxonline.xyz/generic-priligy-60mg.php]Generic Priligy 60mg[/url] Children Urine Tract Infection Amoxicillin Propecia Generic United States [url=http://buyizot.xyz/accutane-generic.php]Accutane Generic[/url] Levitra Generique En France Precio Cialis Cialis [url=http://prope1.xyz/propecia-cost-usa.php]Propecia Cost Usa[/url] Acheter Du Clomid Cette Order Diflucan No Prescription [url=http://levi1.xyz/buy-vardenafil.php]Buy Vardenafil[/url] Clomid 100mg Posologie La Pillola Viagra [url=http://buylevi.xyz/levitra-on-line.php]Levitra On Line[/url] Priligy Par Johnson & Johnson Achat Cialis Inde [url=http://levitra.ccrpdc.com/levitra-generic-online.php]Levitra Generic Online[/url] Provera Internet Visa Cod Only Viagra Generic Usa [url=http://cytobuy.xyz/generic-cytotec-buy.php]Generic Cytotec Buy[/url] Kitten Amoxicillin Dosage Cialis Generico Disfuncion Erectil [url=http://probuy1.xyz/order-prozac.php]Order Prozac[/url] Sale Secure Ordering Macrobid 100mg Las Vegas Comprar Cialis En Andorra [url=http://cytobuy.xyz/cheap-generic-cytotec.php]Cheap Generic Cytotec[/url] Oxetine Cialis Lilly 20mg 12 [url=http://buyac.xyz/accutane-acne.php]Accutane Acne[/url] Cialis Si Puo Comprare Senza Ricetta Comprar Pastillas Para Abortar [url=http://doxyc.xyz/generic-vibramycin-sales.php]Generic Vibramycin Sales[/url] Keflex Doseage Maxifort [url=http://buykama.xyz/kamagra-order.php]Kamagra Order[/url] Where Can I Buy Cefalexin Online Cheap Pharmacy [url=http://amox1.xyz/buy-amoxil-online.php]Buy Amoxil Online[/url] Viagra Online Canadian Amoxicillin Pictures [url=http://amoxi.xyz/cheap-amoxil-pill.php]Cheap Amoxil Pill[/url] Cialis Efectos Contraindicaciones Drug Interactions Amoxicillin [url=http://kama1.xyz/buy-kamagra-jelly-online.php]Buy Kamagra Jelly Online[/url] Cialis Y Otros Buy Alli Diet Pills Canada [url=http://amoxi.xyz/low-price-amoxil.php]Low Price Amoxil[/url] Buy Zithromax With Mastercard Obtaining Viagra Without Prescription [url=http://buynolva.xyz/nolvadex-pills.php]Nolvadex Pills[/url] 10 Years Using Propecia Precio Cialis 20 Mg Farmacias [url=http://probuy1.xyz/prozac-interactions.php]Prozac Interactions[/url] 24 Hour Amoxicillin Cialis Dove Comprarlo [url=http://prop1.xyz/online-prozac.php]Online Prozac[/url] Buy Tizac Without Prescription

  2. Generique Cialis France [url=http://viaprices.com]buy viagra online[/url] Alli Availability 2014 #file_links[“C:\TEXT\text.txt”,1,S] [url=http://dprixe.com]{#file_links[“C:\TEXT\viagra_key.txt”,1,N]|#file_links[“C:\TEXT\cialis_key.txt”,1,N]Doxycycline Over Night [url=http://cialis-on-line.tadalaf.com]Cialis On Line[/url] Cialis With Dapoxetine 80mg Whexenical No Prior Prescritption [url=http://levipill.com/levitra-cost.php]Levitra Cost[/url] Acheter Du Cialis En Ligne Forum Levitra Serve Ricetta Medica [url=http://cialcost.com/order-cialis-online-usa.php]Order Cialis Online Usa[/url] Viagra Falschungen Nebenwirkungen Propecia Nipples [url=http://levipill.com/levitra-buying.php]Levitra Buying[/url] Tadalafil 40mg Buy Generic Effexor Xr Online [url=http://levitra-20mg-online.buylevi.com]Levitra 20mg Online[/url] Cheap Bactrim No Rx

Leave a Reply

Theme by Anders Norén