Elio Martusciello – Salvatore Borrelli MIT 06

Suono, teoresi, sensorialità, tecnicizzazione, forma, produzione e consenso*, di Salvatore Borrelli e Elio Martusciello

Salvatore Borrelli C’è una frase di Stephen Prina: “Il significato di un’opera d’arte non può essere ri- dotto alle idee che lo generano”. Nel circuito dell’elettroacustica questo pensiero ha un senso caustico perché una buona parte delle opere tendenti al riduzionismo acustico si nutrono di un particolare modo di verticalizzare il senso per applicarlo come idea ad un’espressione vuota. Su tutti mi sembra emblematica la ricerca di Bernard Gunther: partito dalla massima esponenzialità della teoresi applicata al suo- no, ha via via rimaneggiato queste forme per un effetto di circolo vizioso. Eppure buona parte della musica che non spinge nelle direttive teoretiche in qualche modo rischia la stessa genesi: ovvero invalidarsi da sola. Cosa ne pensate del rapporto che intercorre tra contesto musicale e contesto teorico? La teoresi deve intervenire in qualche modo esternamente per validare significazioni di senso? Oppure certe forme artistiche non possono fare a meno dell’oggetto teorico e vanno associate, lette insieme, come quando si creano situazioni audio-video, per cui nessuna forma può prescindere dalle altre?

Elio Martusciello Evidentemente nella costituzione del senso (in generale, così come nell’opera d’ar- te) appare chiaro l’attrito tra la logica del pensiero utilizzabile linguisticamente, pro- ceduralmente e l’inutilizzabile pensiero del pathos. Si tratta, a mio modo di vedere, di non trasformare l’attrito o talora lo scontro, in “distanza”…scivolamento ipointer- ferenziale. Un teorema di incompletezza investe l’intera struttura del pensiero e del senso, ma non c’è verso di sottrarsi…è costitutivo…ogni separazione è destinata a fallire miseramente. Si intende una separazione che riguarda tanto le forze centrifu- ghe che quelle centripete (secondo le due direzioni di marcia in riferimento al senso). Centrifughe, cioè quelle dei detrattori, che vorrebbero eliminare la forza della teoresi nel produrre senso (tutto istinto, forze interiori e forze del corpo). Centripete, cioè quelle degli elogiatori (premesse e pensieri poetanti intorno all’opera), i quali a forza di eccedere in teorie, annullano quella esigua e vitale distanza (che equivale ad aumentarla nella produzione del senso) che consente l’attrito e che diversamente inceppa il sistema. Si tratta, da una parte di una forma d’infantilismo che si con- centra sul corpo e sui sensi e rifugge il pensiero, dall’altro di una delle tante forme dell’ottimizzazione, che raccoglie tutto l’utilizzabile e abbandona sordamente l’ap- parente inutilizzabile. Come lascia intendere Warburton, non è possibile delimitare teoricamente, una volta per tutte, in maniera definitiva il campo e le rispettive aree di azione nelle quali avviene perennemente questo scambio, generatore di senso, tra forma e teoria.

Salvatore Borrelli Alcuni di voi, penso a Mass, a Pirandélo, ai Retina, hanno spesso lavorato in ambito audio-video con esiti davvero considerevoli. C’è una crescente operazione in atto che consiste nel lavorare con questa doppia sorgente. Spesso gli esiti sono discutibili, perché non sempre chi ha un addestramento sonoro riesce ad improvvisarsi regista ma è in qualche modo una richiesta emergente anche in molte pubblicazioni disco- grafiche ed in molti festial specializzati, al punto che sta cominciando ad apparire squalificante fare “solo” musica. Che ne pensate?

Elio Martusciello Già in varie occasioni ho avuto modo di esprimere il mio scetticismo nell’adeguarsi a questa evidente pressione della modernità in direzione delle sinestesie tecnolo- giche in tutti i settori. Una dimensione dello spettacolare che rifugge ogni forma di intimismo e ogni processo di riduzione e sintesi delle forme. Al di là, in generale, di un 39 pensiero critico rivolto nei confronti di un sistema di senso che espelle ogni minoranza, che include tutte le dimensioni del piacere, compresa quella dell’eccitazione di tutti i sensi e che promuove il “totale tecnologico e tecnocratico” (la sua forma per eccellenza è quella della multimedialità e dell’interattività…la tecnicizzazione della vita) ho, in particolare, una grande stima per quei pochi che operano con queste modalità e che contemporaneamente si sottraggono alla deriva del trend. Come sostiene Costa è spesso la forma del collettivo ad evitare i rischi di un diverso livello di competenze e consapevolezze che il singolo dovrebbe avere nei confronti dei di- versi linguaggi messi a confronto dalla multimedialità. Come ho sostenuto più volte, il malinteso della multimedialità è la facilità con la quale le tecnologie consentono la coesistenza di più linguaggi, che molto spesso sono accostati in maniera forzata o inconsistente. Senza scomodare le patologie della fagocità, del consumo e della ve- locità, che caratterizzano così tanto la contemporaneità, vorrei solamente segnalare come alcune specificità espressive o di senso, intercettabili unicamente all’interno di processi o forme dell’arte lontanissime da qualsiasi forma di contaminazione multisen- soriale (l’acusmatica su tutte) hanno, mai come oggi, il privilegio di porsi come strate- gia primaria. Una strategia capace di resistere ad un flusso informativo già ordinato, che rischia di apparire gia fissato o predestinato, come un sorta di corredo genetico innato. Una strategia che ci espone all’onere di dover ogni volta ricominciare da zero (order from noise), che è a mio avviso un modo per garantirci la faticosa costruzione del senso e sfuggire al rischio di ridurre la vita in programma. Come dire…se “qualifi- cante” rischia di significare il seguire il flusso del programma tecnoscientifico della vita e dell’arte, allora “squalificante”, come sempre, è il destino di chi diversamente segue o si contrappone a questo flusso.

Salvatore Borrelli In qualche postulazione pre-novecentesca, mi riferisco particolarmente a Scho- penhauer, il problema del “finalismo” viene visto come connesso al sistema fenome- nico, cioé al mondo visto come rappresentazione irrazionale, come volontà ciecà. L’arte, per dualità irrecuperabile viene attraversata come “recupero” di senso noume- nico”, e quindi contrapposta alla vita ma intravista come aspirazione necessaria del suo senso. Sappiamo che il contesto schopenhueriano poggiandosi sulla differenza tra contemplazione della forma per le arti figurative, e manifestazione diretta della volontà per la musica, puntava sulla separazione netta tra la sostanza e l’immateriale. Buona parte del circuito elettronico, specialmente in campo astrattista, tenderebbe a radicalizzare ulteriormente questo paratesto. Perché da una parte la musica è l’in- formale per eccellenza e non poggia su alcuna “visione della forma”, dall’altra essa stessa tende a manifestarsi come un linguaggio privo di basi consolidate, come una diffrazione nei confronti della parola. Lungo questo asse Simmel in “Il conflitto del mon- do moderno” ha iniziato una riflessione piuttosto secca sulla scissione compiuta da quel tipo di estetiche irrazionali, cercando di congiungere, con una critica feroce, il legame tra le forme (che s’incalano come correnti ideologiche del pensiero) e la vita stessa che le genera e che non dovrebbe rimanere lontana da esse come fosse il suo prodotto. Sappiamo che l’esistenza per vivere si sottrae da ogni determinazione con- cettuale poiché lo scontro appare connesso alla fantasmaticità della forma. L’artista Absalon in una sua dichiarazione disse “Aspiro ad un mondo perfetto”, intravedendo nell’arte un’ulteriore estensione della vita stessa attraverso la costruzione di forme, ed il problema tra costruzione immateriale di pensiero ed effettiva realizzazione pratica della materia resta tuttora irrisolto. Da un lato le arti devono intercorrere con il proble- ma della fruizione della forma, dall’altra nella loro costitutività sono costette ad ecce- dere la comprensione e dichiararsi definitivamente forme concrete, ma nello stesso tempo impossibili da pensare. Pae White dice: “L’arte che preferisco è quella che non comprendo”, e forse un’affermazione del genere dovrebbe permetterci di mettere in luce il problema che si determina tra ideazione e vita concreta. Spesso il legame che si mantiene tra pensiero di come un’opera dovrebbe suonare ed opera finita appare come un limite della stessa produzione. Come vi rapportate a questo limite? QUal’è il problema della forma? Esiste una forma che possa definirsi formata?

Elio Martusciello Si conosce il vero, ma in una relazione che rimane sconosciuta. Se il vero è totalità, è contenuto nel niente. La poiesis, considerata in se stessa, risulterà sempre incompleta e imperfetta, perché è interamente subordinata al risultato e sparisce nel momento preciso in cui il prodotto è realizzato. Tra ideazione e vita concreta pesa il mutamen- to di senso imposto dalla prassi e dalla tecnica. Modulazioni, interazioni e distorsioni esibite al livello della superficie dei fenomeni. Non esistono gerarchie tra i diversi stadi dell’essere e meno che mai isomorfismi, ma una “differenza”, una discontinuità incal- colabile s’insinua tra le diverse sostanze (tra il numero e il flusso). L’appello alla forma manifesta la pulsione a superare il carattere effimero del vivente, lì dove un mondo perfetto apparirebbe necessariamente imperfetto. Personalmente non percepisco questo scarto/aggiunta come un limite. Come il linguaggio, che serve tanto a na- scondere quanto a dire, può anche portare fuori strada al fine di esprimere meglio. Si tratta di un’articolazione generativa, l’unica possibile, diversamente avremmo solo un mostro di ghiaccio…un drago senza il calore delle sue lingue di fuoco, una sterile forma che invece di apparirci generosamente incompiuta si presenterebbe a noi minacciosamente e perfettamente formata. Questa incompiutezza è l’esaltazione della nostra apertura al mondo, la sola capace di dare senso alla nostra vita.

Salvatore Borrelli Una radicale trasformazione di senso nel concepire l’estetica dalla linguistica struttu- rale di Ferdinand de Saussure in avanti, ha permesso al pensiero collettivo di richia- marsi al gioco della “catena significante”, al fatto che questa per via del predominio del significante sul significato, non possa essere strutturata essendo la base di qua- lunque strutturazione possibile. Poiché ogni definizione del dasein avviene attraverso il linguaggio, si pensa che alcuna scientificità possa essere elettiva per spiegare ciò che si definisce come significato, e che il significato sia più un “restare all’ascolto” della voce fenomenica, che un’operazione di decriptamento del senso stesso. Que- sta via ha portato all’antistrutturalismo per eccellenza, che consiste in una forma an- cora più passiva dell’Ur-System che tende a produrre decostruzione in ogni dove, ad una vera e propria decostruzione dell’intreccio. Che questa disciplina si sia formata nel corso di questi anni lo dobbiamo innanzitutto all’attenzione sempre più ambigua accordata alle strutture semplici ed a quelle complesse: si ritiene che anche alla base di ogni struttura semplice emergano difficoltà logiche notevoli, soprattutto se ogni cosa emerge dal codice del significante. In questa dinamica appare chiarissi- ma l’esigenza di Lacan di dire che: “L’inconscio è il discorso dell’altro” e che qualun- que tentativo di sviluppare un accordo sia un tentativo solipsistico tendente all’emer- sione dell’altro. Questo comporta che anche la fruizione stia nel gioco di modalità evidentemente incomprensibili, irriducibili. Nel campo delle arti da questa premessa sono fuoriuscite una serie di detonazioni di senso (mi vengono in mente i lavori di Joseph Kosuth, Jason Rhoades, Thomas Hirshhorn, etc.) ma anche nel circuito sonoro queste interpolazioni di significante e significato hanno prodotto un’opera notevole come quella di Stock, Hausen & Walkman. Questa polarità, ovvero l’intersecarsi tra significante e significato, tra cosa data e cosa pensata, tra estetica del riciclo ed estetica dell’invenzione, insieme alla diffusione massiccia di software di randomizza- zione sonora, anche facili da usare come il Reaktor, hanno prodotto delle possibilità di manipolazioni in cui la stessa fonte viene perduta e da lì se ne ricreano altre mille. Come interpretare la questione della decostruzione di un suono? Come farla ritor- nare nella questione del diritto dell’opera? Quanto ci si può sentire al giorno d’oggi ancora “padroni della propria opera” e come agire nel momento in cui viene usata come codice scaricabile, rimanipolabile da altri?

Elio Martusciello In realtà non siamo mai stati padroni della nostra opera, ho la tendenza a sminui- re questo pensiero autoritario ed autorale che tende ad amplificare il potere del soggetto, che rischia di trascinare la potente forza autoreferenziale dell’essere nelle siderali regioni del solipsismo. La costituzione del senso implica che ogni operazione elementare sia accompagnata da un qualche riferimento all’unità sistematica in cui è inscritta. Ogni atto di parola, per esempio, rinvia all’unità della lingua; ogni atto giuridico all’unità del sistema giuridico. E’ necessario, che il tutto si rifletta in ogni sua parte e che dunque, anche il sistema dell’arte si rifletta in ogni singola opera d’arte, come l’umanità in ogni uomo. La decostruzione è lo strumento che da sempre mo- stra le componenti di questo fraseggio fra il tutto e le sue parti. Il nostro potere è solo quello di dissotterrare di volta in volta qualcuno di questi frammenti e consentire alla luce di attraversarli. Solo questi riflessi hanno per noi senso. In una rappresentazione di questo tipo, si comprende facilmente la fragilità della condizione dell’uomo e in particolare dell’artista, che maneggia corpi traslucidi dove la riverberazione della luce può facilmente essere fraintesa come oggetto o come cosa.
Salvatore Borelli Passando dal piano immateriale della forma a quello effettuale della fruizione, stia- mo assistendo ad una moratoria finisecolare, ad una sorta di continua storicizzazione della musica elettronica in particolare, vissuta quasi come un’irreversibilità da parte della critica. Baudrillard questa sintesi l’ha espressa con acuta attenzione: “Questo sciopero degli eventi implica il lock-out della storia. Il fatto che non sia più l’evento a generare l’informazione, bensì il contrario, ha conseguenza incalcolabili”. In quasi il 90% dei settori della critica, e mi riferisco anche alla critica musicale (ma sappiamo che non esiste una critica musicale, e forse è meglio così!), il tentativo di storicizza- zione di un genere appare evidente. Questo tentativo si basa su un banale errore di sostituzione di effetto per causa, e consiste nel’orrore storico di considerare l’elet- tronica tutta come una conseguenza della tecnologizzazione, ma sulla linea di un percorso dominante che resta quello rock. Individuando il rock come matrice, come origine, e l’elettronica come un’evoluzione della tecnica, quindi come un’evolu- zione continua, ma più della teconolgia softweristica che della pratica umana, si è cominciati a bocciare tutta una serie di opere che restavano interne a quei tessuti da cui nascevano (Francisco Lopez, Kid606, Snd, Alva Noto, Roji Ikeda, ma la lista sarebbe infinita). Si è intravista in loro la base di un principio tecnico e conseguente- mente all’uscita di un loro lavoro, si è richiesta su quella base, una variazione impossi- bile e che non si sarebbe mai richiesta ad un disco rock. La cosa che più mi ha fatto rabbrividire di questo discorso consiste nell’appellare ad un genere la parola fine e tagliare dunque le stesse possibilità basilari ad un linguaggio di esistere. Ciò che era una novità (e che a mio avviso non doveva essere nemmeno tacciata come novità) ora appare in dirittura d’arrivo se non addirittura superata. Cosa ne pensate?

Elio Martusciello Agire in vista di scopi iscritti in un orizzonte di senso, tipico dell’uomo pre-tecnologico, apriva lo spazio sufficiente a far emergere un evento. La fondazione stessa di una ontologia del presente mostra con chiarezza la transustanziazione del non-scopo con l’informazione. Un’inversione che però conserva la sostanza originaria e che ren- de plausibile la storia ed il senso. E’ evidente che il tema supera l’agire senza scopo che caratterizza molte forme dell’arte contemporanea (in realtà si tratta della sua lettura). L’arte dovrebbe istituire, in tutto o in parte, il proprio orizzonte di riferimento, creandolo da sé e imponendolo contro il modello di autocomprensione vigente fino a quel momento…essere cioè evento. L’indifferenziazione della pura informazione sembra poter riconfigurare totalmente l’universo in una costellazione di dati senza indici. Si tratta della problematicità di una situazione in cui una lingua non ha più una voce che la parla e un orecchio che l’ascolta. Non è ancora la morte o il supera- mento di una lingua, ma di un suo oscurameno o nascondimento. Credo che alcuni
archeologi o astronomi del pensiero e dell’arte debbano raccogliere su di sé questa potente sfida e riconsegnare ai diversi linguaggi, pur nella irreversibilità del totale tecnologico, la possibilità di esistere.

Salvatore Borreli Malachi Farrell dice: “Malgrado una chiara organizzazione, non tutto può essere controllato”. L’estetica post-digital, nell’immaginario collettivo, viene associata ad una pratica dell’errore, del glitch, del “negativo”. Molte opere della 8-bit generation nascono da circuiti passivi, da masse in disfunsione, da circuiti alterati. Tutta l’este- tica della Mego, gli stessi lavori di Pita, appaiono come generati da una volontà processuale della macchina in cui il ricorso della mente e dell’ingegno della volontà sembrano bassissimi. L’immaginario che si è costruiti intorno a questa visione è che l’artista da laptop sia alla ricerca di un evento sonoro, di qualcosa che sfugga alle maglie del suo controllo. Tra di voi, in un articolo su Cyberzone citai l’esempio di Elio che, a mio parere, anche durante i suoi set, ricercava quasi un’estetica zen dell’ab- bandono, nemmeno più operata sulle corde della chitarra ma suoi vuoti generati da aree nemmeno più calcolabili. Il bisogno di adoperarsi attorno all’esperimento della macchina, ha prodotto un disco che a mio avviso resterà epocale come “Ae- sthetics of the machine” che si accompagna a tutta una riflessione sul sentire e sul movimento conico delle casse e somiglia ad una ricerca sull’udito degli insetti e so che Elio prima di diffonderla ha meditato a lungo sulla sua diffusione. In sostanza il ricorso all’errore, ancora di più che nella musica punk, qui appare come una nuova modalità della sfera macchinica coi suoi concatenamenti, le sue connessioni alea- torie, le sue prigioni di bit. Potete parlarmi di quanto nella vostra ricerca questo uso è volontario? Quanto è volontaria la necessità di fare ricorso all’assenza nella com- posizione elettroacustica?

Elio Martusciello Considerato che hai già perfettamente esposto e sintetizzato parte del mio lavoro, aggiungerei solo che anche il desiderio non è incompatibile con la macchina. La distanza è incolmabile e la prossimità è estrema. Come scrive Pier Aldo Rovatti si tratta di abitare la distanza, esitare alle soglie di un medesimo luogo. Esercizio che necessita di un tempo ancora più lento, un tempo esitante, quasi un contromovi- mento rispetto alla fretta del comprendere. Necessita di un addestramento. Si tratta di sopportare l’instabilità e l’oscillazione, di osservare con un certo strabismo, vedere in modo indiretto e obliquo, insomma, non dobbiamo consentire alla vista di dege- nerare in ottica. Indubbiamente si deve riconoscere che vediamo anche quello che non vediamo, è dunque necessario attivare un’arte della cecità. Non dimentichia- mo che la cecità comporta uno spostamento paradigmatico in direzione dell’udito. La differenza non è irrilevante…si passa dal mondo classico greco-latino (centralità della visione) all’ebraismo (centralità dell’udito). Si passa dall’attività che il transito a- létheia/orthothes presuppone alla passività dello svuotamento di se stessi necessario per far posto all’arrivo del suono.

Salvatore Borrelli Manuele Giannini prima metteva in rilievo il problema dell’incompatibilità fruitiva tra le immagini ed il suono. Alcuni festival, se non la maggior parte, durante la diffusione della cultura digitale, e conseguentemente della arti digitali, a mio avviso, produco- no una netta contraddizione dei nostri tempi: questa condizione consiste nel consi- derare la vista e l’orecchio come una medesima espressione del sentire, come una medesima acquisizione. Lo spettatore si trova completamente assediato sinestetica- mente da un flusso d’abbondanza che, spinto in dosi massiccie, genera intellorabili- tà più che curiosità. Alcuni artisti come Francisco Lopez, in modo più o meno banale (a mio avviso) hanno lavorato sul concetto di deprivazione sensoriale, intravedendo nell’occhio, dunque nella vista, il problema dell’esperienza del sentire. Altri artisti in- vece hanno deciso di concorrere attorno all’accoppiata video-musica, per ritrovare forse in una forma banalmente totalitaria (poiché restano esclusi odorato, tatto, sa- pore) un’ulteriore forma d’accesso alla loro visione dell’arte. Generalmente uno dei problemi maggiori di questo settore consiste anche nell’ignoranza dei curatori di ras- segne, non soltanto rispetto al problema della conoscenza artistica, ma in partico- lare rispetto al problema del sabotaggio, dell’eccesso informazionale. Mi tracciate il vostro festival ideale? Come dovrebbe essere? Cosa dovrebbe contenere?

Elio Martusciello Concordo perfettamente con il percepire l’eccesso, e non solo quello informazio- nale o multimediale, come la cifra del presente. Mi piacerebbe che i luoghi della fruizione fossero luoghi del sentire e del pensare (luoghi del rallentamento e dell’esi- tazione). E’ evidente però, che i curatori, come i sacerdoti del tempio, dovrebbero possedere uno speciale recettore extramondano, che consentisse loro un contatto sciamanico con gli uomini e le cose. Non esiste una cesura tra il comprendere e il creare. La totalità è data dai raggi riflessi del giorno ed ogni sua tonalità è fatta della stessa materia del mondo. La creazione artistica nella sua globalità è fatta di chi ascolta/vede, di chi suona/dipinge, di chi cura/scrive…tutti partecipi dello stesso straordinario rito. Una geografia complessa e misteriosa dove…una pur lieve devia- zione o infrazione ne compromette la configurazione generale. Alcune intersezioni sono interscambiabili…altre no! Non tutte le direzioni sono possibili…così come non lo sono tutte le interazioni o le permutazioni. Chi cura non può creare e chi crea non può curare. Diversamente si produce una metastasi. Questa è la condizione dell’at- tuale sistema dell’arte. Un sistema malato che non si cura di evitare le connessioni in conflitto. E’ questa mancanza di etica a minare la base del sistema, una collusione che investe (connette) ruoli che dovrebbero essere separati, il musicista con il critico, il pittore con il curatore, lo scrittore con l’assessore, il politico con il direttore artistico, il compositore con il produttore e tutte le possibili varianti e combinazioni sul tema del conflitto d’interessi. Non mi riferisco e non mi spaventa il destino del singolo, ma dell’intero organismo. Credo, anche, che tutto ciò sia irreversibile (inguaribilità glo- bale) e dunque non ci resta che curare piccole ed autonome zone di autenticità. Mi immagino modesti luoghi di intimità, incanto e desiderio…all’insegna dello slancio e del recupero. Non riesco ad immaginare cosa possa esserci dentro, cosa debba contenere un simile luogo fatto di uomini e di pensieri, perché vorrei di volta in volta essere sorpreso… esposto così senza difese… a pochi, piccoli segni di luce e di suono

*Sono stati qui riportati solo gli interventi di Salvatore Borrelli (cyberzone, sands-zine, curatore della tavola rotonda) e di Elio Martusciello (il suo video “aesthetics of the machine” è presente in “MusicInTouch – 2006”)

Tavola rotonda a cura di Salvatore Borrelli (20 febbraio 2006)Ent, Kinetix, Fabio Orsi, Urkuma, Elio Martusciello, Sinistri, Mario Masullo, Gianluca Becuzzi, Claudio Sinatti, Graziano Lella, Roberto Fega, Andrea Belfi, Pirandèlo, Mylicom/En, Tu’m, Luca Sigur- tà, Punk, dr. who, Giuseppe Ielasi, Renato Rinaldi, Stalker Inc, Massimo, Retina, Plastic Violence.

Elio Martusciello, compositore e docente di Musica Elettronica presso il Conservato- rio di Musica di Cagliari

95 Comments

  1. Wir nut­zen twit­ter, um poten­zi­elle Geschäftspartner zu iden­ti­fi­zie­ren. Da hel­fen die ent­spre­chen­den qua­li­fi­zier­ten und the­ma­tisch pas­sen­den Followers natür­lich sehr. Vielen herz­li­chen Dank für die Zeit, die wir Dank Eures Artikels nun ein­spa­ren können!

  2. I love a man in a tie! I’m going to surround myself with friends this labor day weekend and toast the end of summer with wine slushies! You have a great weekend too!Mirandamdwartistry at yahoo dot com

  3. ik ben geholpen in Heerlen en heb dit dus totaal niet!!Ga dat toch eens aan de dokter vragen dan!!Lijkt me erg fijn namelijk!!weet trouwens een van jullie hoeveel calorien kibbeling is?Had er echt zin in en heb dat gekocht op de markt

  4. Great blog here! Also your web site loads up very fast!What host are you using? Can I get your affiliate link to your host?I wish my site loaded up as quickly as yours lol

  5. Useful information.Fortunate me I found your web site unintentionally, and I am surprised why this accident didn’t happened in advance! I bookmarked it.

  6. praxcelis, that link failed. Try again? Trying to tilt at windmills of many sorts has left my family in (relative) upper-middle class poverty and my career in quicksand. Stefan has for years been urging me to to shut up and write. He’s not alone.Holocene would have transformed the Web utterly, ten years ago, for maybe half a million dollars. Even today, it’s desperately needed. And a guy has to learn when society just doesn’t want to hear a thing.There’s even a chance that I am the crazy-deluded one. And not society.

  7. Niels, hoe eet je dochter dit soort stevige soep inmiddels? Kan ze het al zelf met een lepel of voer jij haar zo’n soepje? Mijn dochter, even oud als N eet nog heel graag met haar kolenschopjes 😉 (behalve pap en yoghurt, dat gaat inmiddels prima).

  8. Pretty nice post.I simply stumbled upon your blog and wanted to say that I have really loved surfing around your blog posts.In any case I will be subscribing to your rss feed and I am hoping you write again very soon!

  9. Aha. GONZO.The credits state:Original Character Drafts: okamaCharacter Design: I am slightly bothered by how un-okamaish the character designs now look, thanks to this new guy. And I don’t mean to say that his designs are bad, but that they don’t really fit that well with what okama originally drew.Then again, the Densha Otoko intro was also done by GONZO, right? And that looked good.Oh GONZO. Everything you do makes me anxious.

  10. Dude! I hope you are planning to write a book because your writings are head and tail above almost anyone else out there. You are digging down under the surface phenomena and getting to the root causes of our dilemma. Blogs are great. I love them for the freedom they allow the writer but books still have the highest prestige so I hope you are thinking of writing one.

  11. You don’t just do comedy great…but I’d say that was a heck of a well written book review…and I think I’ll pass. I sure hope I’m not a fast blogger…but I’m thinking I might be…uh oh. And thank you ever so much for indulging our desire to see your tush award. I got a good chuckle out of it. They did a nice job with the butt! That is way better than winning an Oscar!

  12. This bag is a great buy. The color is very neutral so it combines a lot of other colors. Goes great with your style. Cant wait to see more buying sales!!

  13. Wow, Marci, that is really difficult. I’m sorry you are all having to go through that. I hope the seizures end and you can take her off the meds as soon as possible.Huge mommy hugs,Renee

  14. …..Cecilia….que maravillosa casa asturiana….QUIERO QUE SEA MIA..¡¡¡¡¡¡…tu BLOG cada vez más bonito….¡¡¡¡¡ y por cierto me encanta tu nombre…..mi marido se llama Cecilio…..¡¡¡¡¡ Un abrazo Berta

  15. Good luck intr-a 12-a, o sa fie greu, dar it won't go any better in facultate, dupa parerea mea. Am folosit crema pentru ten mixt si gras in formula anterioara, fata mea tot se ingrasa asa ca nu mi-am mai batut capul cu ea.Cat despre catelusa, sper sa se faca bine!

  16. Thanks for posting this list! I would like to do a big trade show either in 2010 or 2011, but still not sure which one to do. Contemplating POOL, it seems more modern than BMAC. I’m super inimidated about putting together a professional booth and the high $ investment to do this sort of show.

  17. mettiamo siano vere le tesi dei complottisti… la cia che si sarebbe data tanto da fare x far venire giu torri gemelle e pentagono quanto ci metterebbe a far sparire a 1 a 1 i sostenitori di queste idee?? nn riescono a mettere a tacere 1 paio di tizi con la mente contorta, ma riescono a fare 1 piano diabolico contro i poveracci che lavoravano nelle twin??!

  18. I dont know what to say. This blog is fantastic. Thats not rlealy a rlealy huge statement, but its all I could come up with after reading this. You know so much about this subject. So much so that you made me want to learn more about it. Your blog is my stepping stone, my friend. Thanks for the heads up on this subject.

  19. É, realmente já participei de marketing de rede e me frustrei muito não sei se por falta de competencia de meus ascendentes ou por falha do sistema. Grato pelas dicas mas gostaria de mais informações. Posso continuar lhe indagando ?

  20. I don't know if this blog has magical powers, but after posting – or could it have been solving the graphics problem? – also the thumbnails came back, after months without them.

  21. Hi Prof. Lee,I was in your OT class at NYACK. How are you doing? I love your blogs; they are very informative and a blessing to me. I will certainly return to your page to keep up with your blogs.God bless,Tanisha

  22. DeZoSSeuR dit :non car les databook , suivent plus particulièrement les personnages, ensuite quand les épisode était sortie, s’était dit que kishi avait participé, ensuite niveau preuve, on a que l’épsode 127, sinon on a que des histoire, pas des fait et aucune date…que sa soit pour la deuxième et la troisième…Aime : 0

  23. If he's not a politician why is he running for Governor?You wouldn't hire a politician to renovate your bathroom. Why hire a "Construction Guy" to run your state? This whole ordeal makes no sense to me.NYState (politically) was already a joke… now it is just sad.

  24. Hey,I’m fairly freaked out. Last night I was thinking about sending you another song from my collection. Somewhere over the Rainbow randomly popped into my head as I have this awesome version by Israel Kamakawiwo’ole. I think it is one of the best songs ever!So it’s fairly odd that you picked the same song today.

  25. Glad u mentioned real life nurse are not as cute as porn star nurse.. Else girls will always get request from their bf to dress in their see dead people uniform..Real life 1: Most cannot make it kind. Minahs n lotsa Filippinos!Fake: Just ooze sex appeal with the CFM look la!

  26. Tiago Jeronimo disse:Eu sei que isso já deve ter sido perguntado mas, não dava pra aproveitar e usar ele como platarforma para patrulha maritima?

  27. la gallina fa le uova.e questo mi basta.le galline di mia nonna coccodeggiavano tutto il tempo, e il gallo spesso se la chicchireggiava alla grande.Quando mi divertivo a colpirle con la fionda si facevano certe starnazzate…! :em47:

  28. “I live on ancient ground in a mythos where William Blake, Black Elk, and Lao Tzu stand side by side as elders…” If only more of us would read more than just one good book. Well put Danny.

  29. 205 138eJune 30, 2012 3e 6e 137Therein lies the rub. Rube. Rubik to the cubic cube onto fertilization and lawn care service work with the scape landing scapers scrape the grass trees and weeds from the earth before the scenery and posthumous humor rubs off on the nose of all. Best wishes! 172

  30. We appreciate you your blog page. Thats all I am equipped to say. You most positively have formulated this website into some thing thats eye gap and necessary. You evidently grasp most regarding the subject, youve lined tons of bases. awesome stuff from this a component of internet. Once more, thank you your blogging site.

  31. There should be a Worst for the WWE Belt not ripping apart like a wishbone when Ryback & Cena had their little tug-of-war. How are they going to explain their massive strength now.

  32. Àngels ya volvemos mañana a Kabila, pero también hemos estado un poco así. Deben ser gajes de la edad. Pero no quiero quejarme mucho que es peor. En líneas generales estamos bien. Espero que te termines de recuperar.

  33. dissolves. If desired, you may develop liver symptoms after you take free cialis 2008 jelsoft enterprises ltd. mayuse free cialis 2008 jelsoft enterprises ltd if you are being treated for excessive sweating, shave your underarms about 24 hours for 14 days. A dangerous drug interaction could occur, leading to kidney failure. Call your doctor if you have symptoms of depression or suicidal thoughts during the last 14 days. Take the missed dose as soon youyou have phenylketonuria (PKU). Take free cialis 2008 jelsoft enterprises ltd exactly as directed on the strings inside )))))))))

  34. I just want to tell you that I’m new to blogging and site-building and seriously enjoyed this web page. Almost certainly I’m going to bookmark your website . You amazingly have excellent posts. Thanks for sharing with us your webpage.

  35. I like this post, enjoyed this one appreciate it for posting. “Pain is inevitable. Suffering is optional.” by M. Kathleen Casey.

  36. As soon as I observed this website I went on reddit to share some of the love with them.

  37. When I originally commented I clicked the “Notify me when new comments are added” checkbox and now each time a comment is added I get four e-mails with the same comment. Is there any way you can remove me from that service? Bless you!

  38. Thank you, I’ve just been looking for info about this topic for a long time and yours is the greatest I have found out till now. But, what in regards to the bottom line? Are you certain concerning the source?

  39. Well I really enjoyed studying it. This post provided by you is very effective for proper planning.

  40. I have been browsing online more than three hours today, yet I never found any interesting article like yours. It’s pretty worth enough for me. Personally, if all site owners and bloggers made good content as you did, the net will be much more useful than ever before.

  41. Enjoyed reading through this, very good stuff, appreciate it. “It is in justice that the ordering of society is centered.” by Aristotle.

  42. You completed a number of fine points there. I did a search on the matter and found the majority of persons will go along with with your blog.

  43. you’re in reality a good webmaster. The web site loading speed is incredible. It sort of feels that you are doing any distinctive trick. In addition, The contents are masterwork. you have performed a fantastic process on this topic!

  44. Magnificent goods from you, man. I have understand your stuff previous to and you’re just too excellent. I actually like what you have acquired here, certainly like what you’re saying and the way in which you say it. You make it enjoyable and you still take care of to keep it sensible. I cant wait to read far more from you. This is actually a great site.

  45. Amazon announced the Kindle Fire HDX 7-inch and 8.9-inch tablets somewhat quietly late yesterday. According to a October. 25 ABC News report, brand new strain tablet from Amazon could actually be an iPad colossal. That could certainly offer consumers the opportunity for plenty of good deals and some sales on tablets come this holiday shopping season. They begin shipping on March. 18, 2013.As on the real world, be prudent about which team you trust with private material. Common sense screams that protecting your privacy your market virtual regarding the net is even more important, because you have definitely not of knowing who the person on the additional end happens to be.Features since interactive Russian chat rooms and Russian personals allow all Russian singles to browse through and find their dream Russian partner from around the life.WUVING tests the dating niche sites for a number of areas: Popularity, Reliability, User-friendly and Surety. Of the four, Security is nevertheless factor. Although “BBW” is WUVING’s most famous dating niche – “beautiful Russian Brides” is the most popular search from the net in America, Canada, UK and The european union.Or does it? Let’s get real – if hard work even one webcam chat website on the web that have enough money for to offer their services free of charge, then all consultants should be free.Stop communications with anybody who pressures you for personal information, tries to trick information out of you, or who mocks or makes fun individuals for being so rigorous. They are only attempting to manipulate you into disclosing info they desire. Reputable contacts will understand and appreciate your caution – especially in case you are female managing a male.Technologies have brought 1 of the new positive in order to us perfect on the entranceway. We are now fully soaked to fresh found glory of concept. You don’t need more time as well as to wander and rack the rear of mental for your relationship which does not seem appear far. Just click the icon download, inside addition to your mobile phones will permit easy download of the online sex camera. And how enough time will that take? Only one fraction of your second and there you obtain live free sex.If you become prompted to spend money when you find yourself video chatting, that’s your cue to keep on to the other website. Don’t fall for your “free trial” concept too. You’ll end up having fun the website along with a day or week later, you’ll receive asked to pay for the continued center.Your final process is to maintain web-site. During your website planning, you have to figure out who’s in order to maintain web site. You shouldn’t fail this part; maintenance could be an extremely risky job. But you have to remember which you don’t want down the sink all the effort and time you have given as were still starting training systems.Also announced was the netbook, the Dell Mini 10 4G. This mini laptop has just a 10″ screen, it can be the perfect size when deciding to take with you wherever in order to. And I should know – I remember when i bought your computer without 4G. This one, though, will make it easier to surf world-wide-web for up-to eleven hours on a tight schedule.

  46. Some really wonderful blog posts on this website , thankyou for contribution.

  47. Thanks for the sensible critique. Me and my neighbor were just preparing to do some research on this. We got a grab a book from our local library but I think I learned more clear from this post. I’m very glad to see such great information being shared freely out there.

  48. Very nice post. I just stumbled upon your blog and wished to say that I have truly enjoyed browsing your blog posts. After all I will be subscribing to your feed and I hope you write again soon!

  49. F*ckin’ remarkable issues here. I’m very glad to see your article. Thanks a lot and i’m looking forward to contact you. Will you please drop me a mail?

  50. Somebody necessarily assist to make seriously articles I’d state. That is the very first time I frequented your website page and to this point? I amazed with the research you made to make this particular submit amazing. Magnificent task!

  51. I have recently started a blog, the info you offer on this site has helped me tremendously. Thank you for all of your time & work. “Show me the man who keeps his house in hand, He’s fit for public authority.” by Sophocles.

  52. Thanks for sharing excellent informations. Your web site is so cool. I am impressed by the details that you have on this website. It reveals how nicely you perceive this subject. Bookmarked this website page, will come back for extra articles. You, my friend, ROCK! I found just the information I already searched all over the place and simply couldn’t come across. What a great web-site.

  53. Some genuinely choice blog posts on this web site , saved to favorites .

  54. Hi there very nice blog!! Man .. Excellent .. Wonderful .. I’ll bookmark your blog and take the feeds also…I am happy to search out so many helpful information right here in the submit, we’d like work out more strategies in this regard, thank you for sharing.

  55. I consider something really special in this internet site.

  56. Attractive section of content. I just stumbled upon your web site and in accession capital to assert that I acquire actually enjoyed account your blog posts. Anyway I will be subscribing to your feeds and even I achievement you access consistently quickly.

  57. Faytech North America is a touch screen Manufacturer of both monitors and pcs. They specialize in the design, development, manufacturing and marketing of Capacitive touch screen, Resistive touch screen, Industrial touch screen, IP65 touch screen, touchscreen monitors and integrated touchscreen PCs. Contact them at http://www.faytech.us, 121 Varick Street,3rd Floor,New York, NY 10013,+1 646 205 3214

  58. Heya i’m for the first time here. I found this board and I find It truly useful & it helped me out a lot. I hope to give something back and aid others like you aided me.

  59. I¡¦ll immediately seize your rss as I can not find your e-mail subscription hyperlink or e-newsletter service. Do you have any? Kindly permit me recognize so that I could subscribe. Thanks.

  60. MetroClick specializes in building completely interactive products like Photo Booth for rental or sale, Touch Screen Kiosks and Digital Signage, and experiences. With our own hardware production facility and in-house software development teams, we are able to achieve the highest level of customization and versatility for Photo Booths, Touch Screen Kiosks and Digital Signage. MetroClick, 121 Varick St, #301, New York, NY 10013, +1 646-843-0888

  61. Good post and straight to the point. I don’t know if this is truly the best place to ask but do you people have any thoughts on where to get some professional writers? Thanks in advance 🙂

  62. My brother recommended I might like this blog. He was totally right. This post actually made my day. You cann’t imagine simply how much time I had spent for this info! Thanks!

  63. Very efficiently written article. It will be valuable to everyone who utilizes it, including myself. Keep doing what you are doing – i will definitely read more posts.

  64. Faytech North America is a touch screen Manufacturer of both monitors and pcs. They specialize in the design, development, manufacturing and marketing of Capacitive touch screen, Resistive touch screen, Industrial touch screen, IP65 touch screen, touchscreen monitors and integrated touchscreen PCs. Contact them at http://www.faytech.us, 121 Varick Street,3rd Floor,New York, NY 10013,+1 646 205 3214

  65. I have recently started a website, the information you provide on this website has helped me tremendously. Thanks for all of your time & work.

  66. Wow! This could be one particular of the most helpful blogs We’ve ever arrive across on this subject. Actually Excellent. I am also a specialist in this topic so I can understand your effort.

  67. Hi there, just became aware about your writings through Bing and yahoo, and found that it’s really informative. I’ll be grateful for should you decide keep up this.

  68. MetroClick specializes in building completely interactive products like Photo Booth for rental or sale, Touch Screen Kiosks and Digital Signage, and experiences. With our own hardware production facility and in-house software development teams, we are able to achieve the highest level of customization and versatility for Photo Booths, Touch Screen Kiosks and Digital Signage. MetroClick, 121 Varick St, #301, New York, NY 10013, +1 646-843-0888

  69. I simply wish to inform you you that I am new to blogging and thoroughly cherished your website. Quite possibly I am likely to save your blog post . You indeed have lovely article blog posts. Value it for discussing with us all of your web post

  70. I’m still learning from you, while I’m improving myself. I definitely enjoy reading everything that is written on your website.Keep the information coming. I enjoyed it!

  71. naturally like your website however you have to test the spelling on quite a few of your posts. Many of them are rife with spelling issues and I in finding it very troublesome to inform the truth however I’ll certainly come back again.

  72. I was more than happy to uncover this page. I need to to thank you for ones time for this particularly fantastic read!! I definitely savored every part of it and I have you saved to fav to check out new information in your web site.

  73. hi!,I love your writing so much! proportion we keep in touch more about your article on AOL? I need a specialist on this area to solve my problem. Maybe that’s you! Taking a look forward to look you.

  74. You can definitely see your skills within the paintings you write. The world hopes for even more passionate writers like you who are not afraid to mention how they believe. At all times follow your heart. “Until you’ve lost your reputation, you never realize what a burden it was.” by Margaret Mitchell.

  75. Faytech North America is a touch screen Manufacturer of both monitors and pcs. They specialize in the design, development, manufacturing and marketing of Capacitive touch screen, Resistive touch screen, Industrial touch screen, IP65 touch screen, touchscreen monitors and integrated touchscreen PCs. Contact them at http://www.faytech.us, 121 Varick Street,3rd Floor,New York, NY 10013,+1 646 205 3214

  76. I was suggested this web site by my cousin. I’m not sure whether this post is written by him as no one else know such detailed about my problem. You’re wonderful! Thanks!

  77. I’m still learning from you, as I’m making my way to the top as well. I definitely enjoy reading everything that is written on your blog.Keep the information coming. I liked it!

  78. Lovely site! I am loving it!! Will come back again. I am bookmarking your feeds also

  79. I really like your writing style, fantastic information, thankyou for putting up : D.

  80. Absolutely composed content , thankyou for selective information .

  81. MichaelJemery.com is a site with many hypnosis downloads. Whether you are looking for free hypnosis downloads, self hypnosis download for mp3, video and any audio files, Michael Jemery has the downloads for you. You can download hypnosis from apps, audio, mp3 and even youtube !

  82. Emeryeps is a SEO(Search Engine optimzation) and Internet Marketing company. They help businesses to get traffic from various search engine and online community. They have seo experts and consultants with many years of SEO Experiences. No matter where your business is located, EmeryEPS.com can help your business to secure your highly convertible leads online.

  83. certainly like your website but you have to check the spelling on several of your posts. Many of them are rife with spelling issues and I find it very bothersome to tell the reality however I will surely come again again.

  84. Only wanna comment that you have a very decent website , I like the layout it really stands out.

  85. Very good written article. It will be supportive to anybody who utilizes it, including me. Keep doing what you are doing – can’r wait to read more posts.

  86. I genuinely enjoy looking at on this web site , it has excellent articles . “You should pray for a sound mind in a sound body.” by Juvenal.

  87. hello!,I like your writing very a lot! proportion we be in contact more approximately your post on AOL? I require a specialist on this area to unravel my problem. Maybe that is you! Having a look ahead to look you.

  88. you’re really a just right webmaster. The website loading speed is incredible. It sort of feels that you are doing any distinctive trick. Furthermore, The contents are masterpiece. you have performed a fantastic process in this matter!

  89. I was suggested this website by my cousin. I am not sure whether this post is written by him as nobody else know such detailed about my difficulty. You are amazing! Thanks!

  90. I have been checking out a few of your posts and i can state clever stuff. I will surely bookmark your blog.

  91. Thank you for the good writeup. It in fact was a amusement account it. Look advanced to far added agreeable from you! By the way, how could we communicate?

  92. Hi thereI guarantee we’ll have fun!! EVERY fantasy wished!! including.. but not limited to: MOST Taboo Roleplays Gang bruit Hardcore Fantasies T&D Led Masturbation Domination Sissy Training Creampie Eating Butt Worship Oral Play Group Sex Sex in Public Anal Love-making Facials Magical/Transformation Fantasies

  93. Good – I should definitely pronounce, impressed with your website. I had no trouble navigating through all tabs as well as related info ended up being truly easy to do to access. I recently found what I hoped for before you know it at all. Reasonably unusual. Is likely to appreciate it for those who add forums or anything, site theme . a tones way for your client to communicate. Nice task.

  94. En el calendario la actividad que es del 29 al 1 de la Federacion Canofila YA NO es en Pedrin Zorrilla, es en el Coliseo de Trujillo Alto, favor verificarlo con la Federacion y hacer los cambios a tiempo para que puedan ir todos al lugar correcto. Gracias. Lo se porque nuestro perro participa ya que es el Campeon actual de PR en conformacion de la raza American Bulldog, grupo 11.

  95. My hero is someone that is very masculine but still romantic. My favorite hero is Nathan (KGI series)! I loved that he never gave up on his love! Great contest! Thank you so much for the chance to win!carol.byles at yahoo dot com

Leave a Reply

Theme by Anders Norén