Franco Oppo

Franco Oppo. Ha compiuto gli studi musicali presso il Conservatorio di Cagliari dove si è diplomato in Pianoforte (1958), Musica corale (1960) e Composizione (1961). Ha proseguito lo studio della composizione con Giorgio Federico Ghedini (Venezia 1960, 1962, 1963), Virgilio Mortari (Roma 1962), Goffredo Petrassi (Roma 1963) e Piotr Perkowski (Varsavia 1964, 1965) ed ha studiato Musica Elettronica con Franco Evangelisti (Roma 1968). È stato ospite dei Ferienkurse für Neue Musik (Darmstadt 1966). Dal 1965 al 2000 ha insegnato Composizione e Composizione Sperimentale al Conservatorio di Cagliari.

È autore di opere teatrali, sinfoniche, da camera, corali, elettroniche e televisive, eseguite in Europa, Americhe e Giappone. Ha vinto diversi concorsi di composizione: Girolamo Frescobaldi (Venezia 1960, con Varie partite sopra Frescobaldi), Giovanni Battista Viotti (Vercelli 1961, con Tre canzoni spagnole), Internationales Komponisten-Seminar (Boswil 1976, con Praxodia I), Rassegna Internazionale del Teatro da Camera (Terni 1979, con Praxodia II). Dal 1965 al 2000 è stato docente di composizione e composizione sperimentale al Conservatorio Giovanni Pierluigi da Palestrina di Cagliari. Negli anni accademici 1985/86 e 1986/87 è stato professore di Teoria della Musica presso la facoltà di Magistero dell’Università di Cagliari. Dal 1982 è direttore artistico del Festival Spaziomusica, rassegna internazionale di musica contemporanea, che si svolge ogni anno a Cagliari. È socio della SIAE, sezione lirica. Editori: Ricordi, Edipan, Curci.

Sue composizioni sono state eseguite in numerosi Festival e Rassegne di Musica Contemporanea, tra cui: Biennale (Venezia), Musik Unserer Zeit (Stoccarda), Warszawska Jesieñ (Varsavia), Musica del Nostro Tempo (Milano), Nuova Consonanza (Roma), International Festival of Contemporary Music (Los Angeles), Unerhörte Musik (Berlino), Perspectivas (Madrid), Wochenende für Neue Musik (Bayreuth), De Ijsbreker Nieuwe Muziek (Amsterdam), Foro Internacional de Música Nueva (Città del Messico), Synthèse (Bourges), Encuentros (Buenos Aires), Musica del Siglo XX (Bilbao), Festival Internacional de Musica Contemporanea (Alicante), Settimana Internazionale della Nuova Musica (Bucarest), Le son Nouveau (Ville d’Avray), Komaba Eminars (Tokyo), Internationales Pianoforum (Heilbron), Encontros Gulbenkian de música contemporânea (Lisbona).

Ha svolto attività di ricerca nei campi della teoria, della semiologia musicale e dell’etnomusicologia. È autore di una “Teoria generale del linguaggio musicale” (1975), di una teoria del “Sistema dei cunzertus delle launeddas” (1986) e di una vasta ricerca sul repertorio musicale delle launeddas (1985), strumento polifonico popolare a fiato, realizzata sul campo per conto dell’Istituto Superiore Regionale Etnografico di Nuoro.

È stato relatore in convegni internazionali di studio, tra cui: Analisi musicale – Computer – Grammatica (Modena 1982), 2° Convegno internazionale Yamaha di musica elettroacustica (Tokyo 1990), Tempo e spazio nel suono di Nono (Cagliari, 1992), La musica e il molteplice (Milano 1996). Ha svolto una vasta attività seminariale, tra cui: Nuovi materiali per la musica d’oggi (Torino 1996), Comporre oggi: tra casualità e determinismo (Buenos Aires 1996), Analisi e interpretazione del testo musicale (Cagliari 1997), Strategie compositive del novecento (Cagliari 2002). Ha tenuto numerose conferenze sulla sua produzione musicale, tra cui: Aterforum (Ferrara 1981), Università Kunitachi (Tokyo 1990), Università di Atsugi (Atsugi 1990), Internationale Ferienkurse für Neue Musik (Darmstadt 1992, 1994), Conservatorio Falleri-Balzo (Montevideo 1996), Di Nuovo Musica (Reggio Emilia, 2001), XXIV Foro Internacionale de Música Nueva Manuel Enríquez (Città del Messico 2002), Escuela Superior de Musica (Città del Messico, 2002), Universidad Autónoma de Querétaro (Querétaro, 2002).

Nato a Nuoro il 2 ottobre 1935, si è diplomato al Conservatorio “G. Pierluigi da Palestrina” di Cagliari in pianoforte nel 1958, musica corale nel 1960 e composizione nel 1961; ha proseguito gli studi di composizione con G.F.Ghedini a Venezia , V.Mortari e G. Petrassi a Roma, P. Perkowski a Varsavia; ha studiato musica elettronica con F. Evangelisti ed è stato ospite dei Fereinkurse für Neue Musik a Darstadt nel 1966. E’ autore di opere teatrali, sinfoniche, da camera, elettroniche e televisive eseguite in Europa, Americhe e Giappone. E’ vincitore di diversi premi di composizione: G.Frescobaldi di Venezia (1960), G.B.Viotti di Vercelli (1961), Internationales Komponisten-Seminar di Boswill (1976), Rassegna Internazionale del Teatro da camera di Terni (1979). Dal 1965 al 2000 è stato docente di composizione e composizione sperimentale al Conservatorio di Cagliari, dal 1985 al 1987 professore di teoria della Musica presso la Facoltà di Magistero dell’Università del capoluogo sardo. Dal 1982 è direttore artistico del Festival Spaziomusica, rassegna internazionale di musica contemporanea che si svolge annualmente a Cagliari. Le sue composizioni sono state eseguite in tutto il mondo nel corso di Festival e Rassegne di Musica contemporanea, da Venezia a Varsavia, da Los Angeles a Berlino, da Bayreut a Città del Messico, da Bucarest a Tokyo. Ha svolto attività di ricerca nei campi della teoria, della semiologia musicale e dell’etnomusicologia: è autore di Teoria generale del linguaggio musicale (1975) e di Sistema dei cunzertus delle launeddas (1986) e di una vasta ricerca sul repertorio di questo strumento popolare a fiato per conto dell’Istituto Superiore Etnografico di Nuoro. Svolge attività di relatore in convegni internazionali di studio, seminari e conferenze. Partito da posizioni neoclassiche, si è inserito nell’avanguardia. Dopo il soggiorno polacco ha raggiunto uno stile originale che ha alla sua base l’esigenza di controllare l’aleatorietà. Nelle opere più recenti le suggestioni del patrimonio musicale popolare della Sardegna sono substrato strutturale e supporto linguistico, che si affiancano alle soluzioni avanguardistiche.

2 Comments

  1. Article writing is also a excitement, if you be familiar with then you can write if not it
    is complex to write.

  2. Hello there, I found your web site via Google even as searching for a comparable subject, your site came up, it appears great. I’ve bookmarked it in my google bookmarks.

Leave a Reply

Theme by Anders Norén